Riflessi condizionati e condizionamenti


Ognuno di noi è condizionato o condizionabile con facilità, nel bene e nel male, come un computer o come il cane di Pavlov.

Parlo di quei comportamenti  o quelle reazioni che mettiamo in atto senza renderci conto e che eseguiamo in automatico, pensando ad altro.

I riflessi condizionati ci permettono di fare quelle azioni, come guidare la macchina e cambiare le marce, accendersi una sigaretta o alzare la cornetta quando squilla il telefono o abbassarci di scatto se ci sembra che qualcosa stia per arrivarci addosso.

I condizionamenti sono invece quei comportamenti prevedibili che qualcuno o qualcosa fa scattare in noi attraverso un qualche stimolo: noti sono i casi di persone che hanno dato dei soldi ad uno sconosciuto appena presentatosi che semplicemente li ha guardati negli occhi dicendo o chiedendo qualcosa, ma anche la forza condizionante di alcuni programmi tv o della stessa pubblicità che magari non ci influenza all’istante ma nel lungo termine lascia in noi una bella traccia, per non parlare dell’impatto che hanno alcune sette e religioni.

Anche nello spettacolo ovviamente esistono dei condizionamenti, ecco perchè alla fine di una canzone cantata dal vivo in un teatro, anche se bruttissima,  siamo tutti portati ad applaudire, così come quando sentiamo che qualcuno comincia a farlo ci arriva il riflesso di associarci all’applauso e si potrebbe proseguire.

Durante il mio spettacolo uso questa caratteristica della psiche ma mi ritrovo a parlarne, divertito, perchè in questi giorni ne sono vittima:

essendo stato rinnovato l’impianto elettrico in casa (insieme ad un milione di altre cose) molti interruttori sono stati spostati dalla posizione originaria.

Sono talmente condizionato ed abituato a vivere dove vivo che durante il giorno (e la notte) mi ritrovo a toccare tutte le pareti di casa cercando invano l’interruttore e solo dopo varie tastate (e qualche testata) mi rendo conto, razionalmente di dove ora è andato a finire.

Quindi mi son chiesto se sono più computer o più cane. Magari tutte e due. 🙂

PRIMA DI ANDARTENE DAI UN’OCCHIATA

ALL’HOME PAGE DI QUESTO BLOG

Annunci

Tag: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: