Una donna innocente, la recensione


Essendo io  mago e prestigiatore ed amando il teatro ho visto negli anni diverse cose interessanti ma non è un evento che si verifica molto spesso in verità.

Con questo post voglio però consigliare uno spettacolo teatrale molto emozionante al quale ho assistito ieri, in quel di Firenze:  “Una donna Innocente“, interpretato dagli attori de “La Compagnia delle Seggiole” con la regia di Giovanni Micoli. Di seguito trovate i contatti per prenotare una delle poche rappresentazioni che ci saranno in questi giorni di questo spettacolo.

Il livello attoriale è molto elevato, non è facile vedere degli attori così bravi e padroni di una tecnica che diventa invisibile trasformando gli attori in personaggi veri.

Nella formula dello spettacolo itinerante la distanza con i protagonisti della scena si annulla e ci si trova immersi nella situazione rappresentata, inoltre il luogo in cui si dipana la trama vale la pena di essere visto rendendo questa occasione davvero ghiotta.

Grazie al talento di questo rodato gruppo di attori, vi sembrerà di essere testimoni di eventi reali (ai quali comunque lo spettacolo si rifà per tanti dettagli grazie alla ricostruzione storica operata dall’autore e regista Giovanni Micoli in collaborazione con la Dott.ssa Lucia Sandri, responsabile dell’Archivio Storico dell’istituto, che ha messo in evidenza la incredibile civiltà di una Firenze che  nel ‘400 disponeva di un istituto di accoglienza per minori abbandonati).

UNA DONNA INNOCENTE

Viaggio teatrale itinerante dentro l’Istituto degli Innocenti di Firenze

30 Dicembre 2009 – 4 e 5 Gennaio 2010

Partenze ore 20,30 e 21,30 – Spettacolo limitato a gruppi di 45 persone

Biglietto intero 15,00 – Biglietto Ridotto 12,00 – Info e prenotazioni, dopo le ore 14,00 al n. 333 2284784

Un viaggio teatrale attraverso il tempo e lo spazio per conoscere le vicende di una madre disperata che, in una calda notte d’estate alla fine del ‘400, affida la sua piccola Lucrezia alle cure dell’Ospedale degli Innocenti. L’accoglienza della bambina, l’affidamento a balia, la scoperta di un inganno e la crescita dell’innocente sono i fili di una trama tessuta e svelata all’interno dell’istituto che, nato nel cuore della Firenze rinascimentale, sarà modello nei secoli per la tutela dell’infanzia abbandonata.

Buona visione.

PRIMA DI ANDARTENE DAI UN’OCCHIATA

ALL’HOME PAGE DI QUESTO BLOG



Annunci

Tag: , , , , , , , , , , ,

2 Risposte to “Una donna innocente, la recensione”

  1. luigia Says:

    Mi unisco alla recensione di Dario, lo spettacolo è bello e coinvolgente, ma soprattutto offre l’occasione di visitare in maniera originale un posto incredibile, di civiltà grandissima, che ti fa sentire fiero di essere fiorentino. Che istituzione moderna! se si pensa che è stata fondata nel ‘400 e quanti poveri bambini ha aiutato a sopravvivere…
    a presto
    luigia

  2. Giovanni Micoli Says:

    Grazie Mago, grazie di cuore perchè per chi scrive e fa teatro, una vera recensione e meglio della mera pubblicazione di un comunicato stampa…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: