Cena con delitto oppure…


“Cena in Emmaus” di Caravaggio

La cena con delitto è un fenomeno diffusosi su scala nazionale in maniera molto veloce. Non tanto tempo fa le compagnie che proponevano questo genere di intrattenimento erano molto poche e spesso in tour continuo su e giù per l’Italia per soddisfare le tante richieste pervenute.

Oggi basta aprire un giornale alla pagina spettacoli in un giorno qualunque e non è difficile trovare nelle agende un qualche appuntamento che le cena con delitto le evoca e le richiama: cene in giallo, serate con omicidio, ispettori al castello, indagini di polizia in agriturismo, omaggi ad Agatha Christie, Pantere rosa e chi ne ha più ne metta.

In sintesi la formula prevede che, in un locale, davanti a dei commensali, ad inizio cena, degli attori rappresentino una determinata scena in cui qualcuno misteriosamente rimane ucciso. Con l’intervento di un ispettore o qualcosa del genere, il pubblico viene coinvolto a squadre e sollecitato a formulare ipotesi, risolvere rebus, trovare i potenziali colpevoli ed arrestare l’assassino.

A fine serata la squadra che avrà collezionato il maggior numero di risposte esatte si accaparrerà qualche premio. Il tutto risulta divertente e coinvolgente per i presenti. Ovviamente anche se non tutta l’offerta è di altissimo livello ed alcune compagnie la tirano un pò via somigliando più ad uno ” spuntino in parrocchia” che ad una “cena con delitto“.

Però sarebbe sbagliato generalizzare e riconosco come in giro ci siano degli ottimi professionisti del genere che ancora sanno trovare spunti originali nel proporre il format del caso da risolvere tra una portata e l’altra.

Se sei attratto da questo tipo di intrattenimento serale, cercalo e verifica le credenziali della compagnia, magari osservando qualche video in cui gli attori sono all’opera. Spesso basta poco per capire se si sciommiotta la recitazione o se si conosce davvero il mestiere. La differenza può stare nel trovarsi in una serata di karaoke o partecipare al concerto di Bruce Springteen. Possono piacere entrambe ma anche no.

Più recente invece è la crescente richiesta da parte di ristoranti, organizzatori di eventi ed anche privati di cene con il mistero, con il mago e ancor di più con il mentalista. Esse consistono nell’abbinare buon cibo ad esperienze magiche e mentalistiche (per quel che mi riguarda).

Nella prima parte della serata, l‘artista gira tra i tavoli conoscendo, parlando con molti degli ospiti e condividendo con loro una o più dimostrazioni legate a lettura del pensiero, dell’aura, dei tarocchi e quant’altro.

Finita la cena il mentalista  propone ai presenti degli esperimenti mentali ulteriori, ma questa volta coinvolgendo tutti contemporaneamente in un crescendo di sorpresa e partecipazione. Il tutto ovviamente finalizzato al far trascorrere ai presenti una serata divertente ed indimenticabile. Anche questa è un’opzione che piace.

Per informazioni e prenotazioni:

Cena con delitto o con mistero

Annunci

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: