Come dormire in due minuti ovunque


dormire

Voi riuscite a dormire a comando?

Quello che segue è la prima parte di un articolo sull’argomento tratto da un blog che seguo, www.artofmanliness.com, liberamente tradotto qui per condividere con i lettori di questo blog alcune informazioni interessanti. Seguirà domani la seconda parte:

“Vi siete mai trovati inaspettatamente con la possibilità di fare un piccolo pisolino?  Avete cercato una sedia o uno strapuntino ed avete chiuso gli occhi e poi….siete rimasti li, sonnolenti ma svegli.

Nonostante la stanchezza, non siete riusciti ad addormentarvi, ed in un lampo il tempo disponibile si è esaurito. Frustrante!

Non solo non si è fatto il sonnellino, ma non si è fatto nient’altro; se non avessimo provato a dormire, avremmo potuto fare qualcosa di produttivo!

Ci vuole talento per essere in grado di addormentarsi a comando, indipendentemente da dove ci si trova e a cosa sta succedendo intorno a noi.

Riuscire a farlo negli aeroporti, durante un volo, nei tempi di pausa e nelle corse in auto, nei luoghi pubblici e negli spazi privati – in tutti gli interstizi della vita.

Per non parlare di quanto sia impegnativo essere in grado di addormentarsi, non appena la testa tocca il cuscino ogni notte.

Può sembrare quindi che questo sia semplicemente un talento che alcuni hanno e altri no, con il secondo gruppo che è molto più grande del primo.

Eppure la capacità di addormentarsi in due minuti o meno, ovunque, in qualsiasi momento, è in realtà un’abilità come le altre, e chiunque può imparare. La tecnica per farlo è stata infatti sviluppata per gli aviatori navali durante la seconda guerra mondiale, e lo condivideremo con voi.” 

Quindi nel frattempo torniamo a noi.  Voi riuscite a dormire a comando?

 

 

Annunci

Tag: , , , , , ,

3 Risposte to “Come dormire in due minuti ovunque”

  1. Tre modi per rilassarsi mentalmente | Mentalist Darus Magicblog Says:

    […] informazioni interessanti. Abbiamo parlato di addormentamento istantaneo e rilassamento fisico, qui e qui ed ora parliamo della […]

  2. loshu Says:

    Una volta ci riuscivo a dormire a comando e a fare sogni lucidi, e pure a “guidarli” (riuscivo così a trovare soluzione ad alcuni problemi).

    Ma da un po’ di tempo non solo non ci riesco più, ma sono addirittura drasticamente diminuite le ore di sonno per ogni notte.

    Sarà per un’operazione intracranica subita alcuni mesi fa (i medici riferiscono che potrebbe essere per lo stress dell’operazione, ci vorrà quindi ancora qualche mese per riprendere il normale ritmo sonno veglia)?
    Sarà perché attualmente sono un “vulcano di idee” in vista di un libro che sto scrivendo?
    Sarà perché da un po’ di mesi ho ripreso a fare regolarmente la Meditazione Trascendentale, che porta mente e corpo ad un riposo che neanche il sonno riesce, e quindi ho sottratto ore di sonno?

    Fatto sta che attualmente non sento la privazione di sonno e, se proprio devo riposare, medito quattro/cinque minuti facendo precedere il riposo ad un paio di minuti di respirazione lenta e profonda ad occhi chiusi.

    A parte le sensazioni soggettive che questo tipo di riposo dà (rallentamento del battito cardiaco e della respirazione), ho potuto fare delle verifiche oggettive.

    Quando anni fa l’imparai e la feci assiduamente due volte al giorno, mattino presto e tardo pomeriggio, per due anni, lampressione s’era normalizzata.
    Alcuni anni fa ho subito un’operazione ad un polso, con anestesia locale, ed ero monitorato. Ho meditato ed i medici, non riuscendo ad interpretare il risposto della strumentazione, mi hanno chiesto di cessarla.
    Un mese fa ho fatto un elettroencefalogramma e per un breve tratto ho meditato. Le onde alfa hanno subito in quel momento un’accelerazione.

    A parte questo, l’importanza del sonno è sottolineata da William C. Dement nel suo “Il sonno ed i suoi segreti. Dormire meglio per vivere meglio” dove arriva ad affermare che se si riuscisse a dormire bene tutte le notti, il giusto numero di ore, si eviterebbero malattie, incidenti, malesseri quotidiani e caratteriali. Aggiunge anche che oltre al debito di sonno fisiologico, necessario per addormentarci ogni sera, è da evitare di accumularne in eccesso, proprio per un problema di salute.

    Riprende lo stesso concetto anche Ulrich Strunz -vabbe’, sembra una presa in giro ma assicuro che i nomi sono reali- nel suo “Forever Young” dove consiglia la corsa quotidiana, il giusto sonno, una corretta alimentazione e la meditazione per stare bene ed essere (o tornare) giovani.

    Anche gli psicologi David Fontana e Daniel Goleman hanno trattato spesso spesso della meditazione, del sonno e del relax.

    Quindi dormire bene, riposarsi, dormire a comando quando serve e fare meditazione, dovrebbero essere parte del nostro sistema di vita.

    Anche solo dormire dieci minuti, se si può, dopo pranzo, come suggerisce Bruno Comby nel suo “Elogio della siesta”.

    Buon riposo 😃😴!

  3. Mentalista Darus Says:

    grazie per il tuo prezioso intervento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: