Archive for the ‘Spettacoli per eventi’ Category

Bilanci di fine anno e progetti futuri

21 dicembre, 2010

Anche quest’anno volge al termine  e per fortuna, dopo tanti spettacoli (convention aziendali, feste private, serate di gala e matrimoni) siamo qui a poterne parlare. Quindi lo faremo, lo farò, per come posso e per il tempo che mi concedo per scrivere un nuovo post su questo blog, ringraziando chi ha la pazienza di leggere quello che scrivo, anche tra le righe.

Professionalmente è stato un anno denso, un anno caratterizzato di svariate esperienze magiche, un anno che mi ha permesso di crescere e migliorare nelle cose che faccio, nell’intrattenimento che propongo. Un anno dove ho anche sbagliato qualcosa ma dove ho imparato a sbagliare meglio o a sbagliare in modo diverso.

Ho incontrato e conosciuto tanta gente, parlato con persone di estrazione culturale e livello economico diversissimo, spesso italiano, ma talvolta  inglese o francese.  Ho fatto spettacoli per star del jazz e pochi loro amici, per platee di centinaia di persone, per manager e vacanzieri. Direi una bugia se scrivessi che la soddisfazione è stata la stessa.

Ho macinato chilometri in auto o in treno, dormendo in hotel, alberghi, pensioni ed agriturismi in molte parti d’Italia, allontanandomi purtroppo spesso dai miei cari, animato da una passione che poi è anche un lavoro. e che costantemente mi ha fatto vivere sacrifici, soddisfazioni, sorprese ed imprevisti di ogni tipo.

La magia, lo spettacolo, il mistero e la crescita professionale.

Per il 2011, senza aprire la gigantesca parentesi dei progetti personal-familiari,  ho diversi piani e molte  aspettative magiche:

– mi piacerebbe riuscire a produrre almeno uno dei nuovi tre spettacoli che sto finendo di scrivere, da poter affiancare a quello che attualmente eseguo;

– vorrei sviluppare e consolidare quelle collaborazioni artistiche con registi, attori e musicisti che in questo momento sono ancora in stato embrionale;

– amerei riportare,  come nel 2010, il mio spettacolo  in teatro, magari per diversi giorni avendo così la possibilita’ di invitare tutti coloro che da sempre vorrei reincontrare ma che, dato la natura privata di molti eventi, nei quali sono ingaggiato, non possono intervenire;

– poi, ho decine di libri che mi piacerebbe avere il tempo di leggere, innumerevoli spettacoli teatrali cui vorrei assistere, tanti viaggi da fare, persone da incontrare o ritrovare, mostre da vedere e cose da scoprire.

Auguro a tutti, un 2011 sereno ed eccitante. Un anno in cui si possano avverare almeno in parte i propri sogni ed avere le giuste soddisfazioni. Da parte mia lavorarerò per questo. Spero anche voi. O no?

A presto.

PRIMA DI ANDARTENE LASCIA UN TUO COMMENTO E POI FAI UN SALTO IN HOME PAGE .

Annunci

L’importanza delle date nelle convenzioni

15 ottobre, 2010

Il tempo vola . Più si va avanti e più veloce sembra andare.

Solo pochi giorni fa ho festeggiato 5 anni di matrimonio. Arrivati all’improvviso, in un attimo. Pensavo fosse passato molto meno. Ma il calendario non mente e la felicità nel cuore nemmeno. Per fortuna.

Lo stesso vale per il mio lavoro di prestigiatore e mentalista.  Molte volte vengo ingaggiato per allietare un anniversario, una ricorrenza, un matrimonio, una festa aziendale, in generale un evento legato ad una data. E questa data condiziona il contesto.

La cosa incredibile è che molte di queste occasioni, quelle degli eventi da festeggiare o festeggiati anni prima e poi ricordati periodicamente , sono stati fissati casualmente o sono stati scelti , nella loro scansione temporale, da altri rispetto a chi poi li festeggia davvero. Senza l’ultima parola con scontate conseguenze:

  • un compleanno perchè il ciclo di gravidanza scadeva quel dì e tutta la vita quel giorno è diventato “la festa”;
  • il matrimonio perchè la chiesa, il ristorante o il viaggio aereo erano disponibili in quel week end, ma poi in realtà nel tempo le esigenze di ognuno in quella data sono cambiate (perchè ora i figli vanno a scuola, o perchè le ferie ci sono in altri periodi dell’anno o solo perchè ora cade di domenica piuttosto che di venerdì;
  • una laurea perchè la sessione di discussione è stata fissata in quel giorno, ma è lavorativo e non tutti gli amici potranno venire;

e via cosi’ salvo scegliere il giorno di festa non perchè sia quello reale, come negli anniversari aziendali (40 anni prima all’incirca ma potrebbe essere  un giorno, o quello prima , chi lo sa?)  di carriera (quando un medico, un avvocato o un notaio hanno esattamente iniziato a lavorare? si considera il primo onorario percepito, l”apertura legale di uno studio o il primo vero cliente?).

Quello che emerge, da tutto questo discorso è che ciò che si festeggia, ciò che si ricorda non è il tempo, la data, che non ci appartiene,  ma l’emozione che invece è tutta personale e che probabilmente copre un lasso temporale indefinito che solo chi vive può interpretare pienamente.

Lecito quindi in queste feste, voler rivivere le stesse emozioni, oppure anche altre beneficiando del carico del tempo e dell’esperienza e trovare il modo di farle vivere anche ai propri cari, ai propri dipendenti o, a chi volete voi.

A presto.

ps per coloro che cercano un prestigiatore a Milano, per eventi di cui sopra, ora esiste una pagina del sito apposita.

PRIMA DI ANDARTENE FATTI UN GIRO SUL BLOG A PARTIRE DALL’HOME PAGE E MAGARI LASCIA UN TUO COMMENTO

L’intrattenimento di qualità per hotel ed alberghi italiani – un esempio pratico

17 settembre, 2010

C’è un prestigiatore americano, Steve Cohen, che ha trovato la sua  perfetta collocazione artistica e lavorativa, il suo perchè direi, esibendosi regolarmente in uno degli hotel più famosi e lussuosi al mondo, ovvero il Waldorf Astoria di New York (l’hotel dove alloggiano i presidenti degli Stati Uniti quando sono in città).

Il suo progetto, nato circa 9 anni fa, permette ad un massimo di 50 persone per volta, di accedere al suo spettacolo (cinque ogni weekend) allestito in una lussuosa suite dell’hotel di cui sopra. Il prezzo dei biglietti non è popolare, 75$ per un posto qualunque o 100$ per la prima fila, ma sembra che lo show registri un ottimo successo di pubblico e permetta sia alla direzione dell’hotel che all’artista di ritenersi largamente, ed economicamente appagati. Senza dimenticare la soddisfazione degli spettatori che continuando ad affluire allo spettacolo ne testimoniano la bontà.

Tra i numerosi vip, che hanno assistito al suo show, da segnalare il commento di Woody Allen che ha definito la performance, un’esperienza religiosa.

Lo spettacolo in questione propone una micromagia vecchio stile, realizzata con oggetti di uso comune ed uno stile che ricorda quello degli illusionisti di inizio secolo: garbato, elegante e forse un pò formale.

Che dire, si dovrebbe e potrebbe replicare anche in Italia?

Non è facile evidentemente ma forse non impossibile. Vediamo chi sarebbero le parti in causa:

– innanziutto i maghi e prestigiatori italiani, ma solo quelli affidabili, gradevoli, talentuosi, eleganti e con uno spettacolo che ben si adatti ad un contesto lussuoso, intimo e di classe. Coloro che abbiano, come dice Cohen, un carisma ed una personalità di rilievo, buona tecnica e buona presentazione (quindi pochi).

– gli imprenditori italiani, rappresentanti e titolari di hotel ed alberghi di lusso (non si può parlare qui di mezze misure evidentemente) nonchè i direttori e consulenti delle stesse strutture turistiche che dovrebbero importare un’idea come quella riportata , mettendo sul tavolo un pò di credibilità dell’hotel ed il rischio di fallire o di avere un clamoroso successo, anche di immagine. Rischio che sarebbe possibile azzerare, testando il mago prestigiatore in questione, attraverso serate di prova, dopo le quali sarebbe necessario fare un sondaggio tra gli spettatori, valutandone i risultati. Se l’intrattenimento magico risultasse in una scala che andasse dal gradevole allo sconvolgente ed incredibile, allora il progetto avrebbe un senso.

– gli spettatori, italiani e non. Persone di un certo gusto e curiosità che capiscono ciò di cui si parla e ne percepiscono l’esclusività, per questo sono disposte a pagare il giusto prezzo. Un pubblico di soli adulti, in cerca di qualcosa di elegante ed unico da ricordare nel tempo. Non solo ospiti degli hotel ma anche esterni.

uno spettacolo magico, che come quello di Cohen, deve essere un’esperienza e non solo uno spettacolo. Essa tra l’altro comincia dal momento dell’acquisto del biglietto (per Cohen si aspettano anche 5 mesi per trovare un posto) e poi dall’ingresso nello splendido hotel per poi rafforzarsi a spettacolo realmente iniziato.

Direi che trovando la giusta combinazione dei fattori, anche in Italia, potrebbe nascere e prosperare un’esperienza simile. Negli anni, mi è capitato più volte di operare in strutture turistiche ad alto target, Grand Hotel La Pace di Montecatini, Hotel Brufani di Perugia, Hotel Ritz della VersiliaPetriolo Resort ecc ecc ma fin’ora l’idea di avere una suite fissa in cui esibirmi non mi era mai venuta. Chissà.

PRIMA DI ANDARTENE FATTI UN GIRO SUL BLOG A PARTIRE DALL’HOME PAGE E MAGARI LASCIA UN TUO COMMENTO

il calendario e la bilocalizzazione

20 agosto, 2010

Sicuramente c’e’ qualche studio realizzato che conferma cio’ che sto per dire e tali eventi capitano spesso e a molti ma non mi abituero’ mai a ricevere una richiesta di ingaggio per una data che ho gia’ impegnata per uno spettacolo in tutt’altro luogo.

Stavolta, causa difetto nel funzionamento del mio potere di ubiquità, ho dovuto dire no al manager responsabile dell’organizzazione eventi di un hotel a 5 stelle che mi avrebbe voluto prossimamente in una bella localita’ per un dopo cena con il mago.

Come detto, non mi abituero’ mai e quando sai che per la data che il cliente ti ha appena annunciato, tu non puoi andare, in quel momento scatta nella testa la formula del calendario perpetuo e si aziona il navigatore stradale in automatico, con il calcolo di meridiane e paralleli da qui al tropico del cancro.

Calcoli giorni, distanze, voli aerei, fusi orari ed ogni possibile opzione ma se, per fortuna, sei gia’ impegnato alla fine ti rassegni e pensi che il lavoro che fai e’ comunque una fortuna perche’ ti permette di lavorare contento. Cosa che non capita a tutti.

E allora, rimane valido il detto, chi prima arriva, meglio alloggia.

PRIMA DI ANDARTENE DAI UN’OCCHIATA AL RESTO DEL BLOG

PARTENDO DALL’HOME PAGE E/O LASCIA UN TUO COMMENTO


Magia al centro congressi

18 agosto, 2010

Questo articolo e’ sostanzialmente un esperimento. Lo sto scrivendo per la prima volta dal telefonino dato che mi trovo vicino ad Arabba dove stasera mi esibiro’.

Non so ancora che impianto audio e microfonico trovero’ in questo centro congressi ma mi auguro ci sia almeno il minimo sindacale per utilizzare le mie musiche durante lo spettacolo.
Vedremo 🙂

PRIMA DI ANDARTENE DAI UN’OCCHIATA AL RESTO DEL BLOG

PARTENDO DALL’HOME PAGE E/O LASCIA UN TUO COMMENTO


New Darus video promo show reel

15 agosto, 2010

Per i visitatori di questo blog, per coloro che cercano sempre di vedere cosa fa un prestigiatore, un mago, un illusionista, cosa succede durante uno spettacolo di magia live, come reagiscono le persone alla micromagia ecc ecc un regalo di ferragosto: l’anteprima del mio nuovo magic video promo.

E’ la versione beta che restera’ online per sole poche ore, poi verrà eliminato fino a che non verrà ultimata la versione definitiva. E’ una sintesi di spettacoli privati, aziendali, teatrali e per eventi, realizzati tra Milano, Roma, Parma, Verona, Firenze tra le altre.

Spero vi piaccia ( al momento il video è in  versione beta e riservato a chi fa richiesta di visione in privato).

PRIMA DI ANDARTENE DAI UN’OCCHIATA AL RESTO DEL BLOG

PARTENDO DALL’HOME PAGE E/O LASCIA UN TUO COMMENTO


Magiche Dolomiti

4 agosto, 2010

Se c’è una località turistica italiana cui viene associata la parola magia, questa è rappresentata dalle Dolomiti:

sulle Dolomiti, sono magiche, per ammissione di tutte le guide che ne parlano, le escursioni, le passeggiate, il paesaggio, gli spostamenti in bicicletta, le tradizioni culinarie, gli spostamenti in modo e tanto tantissimo altro ancora cui aggiungerei anche alcuni spettacoli.

Nei prossimi giorni avrò infatti l’onore di inserirmi in questa magia, con il mio spettacolo e con il mistero degli esperimenti che propongo. Il 18 agosto 2010, in una serata organizzata dal Consorzio Turistico,  mi esibirò nel centro congressi di Arabba(BL) frazione del comune di Livinallongo del Col di Lana ai piedi del Passo Pordoi. Ingresso ad offerta libera ed inzio spettacolo alle ore 21. Vi aspetto.

Come riporta Wikipedia: “Del passato più antico di Arabba si sa poco o niente (le prime notizie riguardano la chiesa, della metà del Seicento), a parte alcune leggende che ricordano un evento catastrofico (una pestilenza o un’alluvione) che ne decimo la popolazione. C’è evidentemente un fondo di verità: il toponimo stesso, Rèba in ladino, deriverebbe da roiba, cioè “frana”, o da rebia, ossia “valanga” o “torrente che straripa”. Esiste pure una località ai piedi del Col Burz chiamata Chiesa Vecchia, forse perché qui sorgeva l’antico insediamento.”

Insomma una storia misteriosa, in un contesto magico, ben si adattano ad un mago e prestigiatore e ad un pubblico che quella sera ami essere stupito e concorrere a realizzare dei miracoli magici.

PRIMA DI ANDARTENE DAI UN’OCCHIATA AL RESTO DEL BLOG PARTENDO DALL’HOME PAGE E/O LASCIA UN TUO COMMENTO


Prestigiatore a Pisa

7 Mag, 2010

Per la serie, un prestigiatore ed uno spettacolo di magia a Pisa, si aprono ufficialmente le prenotazioni per la cena-spettacolo che si svolgerà il 19 maggio 2010 al Caracol, un’associazione culturale che gestisce un grazioso circolo  nel cuore di Pisa, in via battichiodi 8/10.

La formula sara’ quella della cena con, a seguire, l’intrattenimento magico ad opera di un prestigiatore che frequenta molto questi lidi.

Il tutto al prezzo di 25 euro.

Per prenotare: info@darus.it.

PRIMA DI ANDARTENE DAI UN’OCCHIATA

ALL’HOME PAGE DI QUESTO BLOG

Passaparola segreto a Milano

23 aprile, 2010

Stasera un amico, in quel di Milano, presenta il suo nuovo spettacolo di magia e a lui dedico questo post (forse un pò criptico per i non addetti ai lavori) ma che scrivo divertito e curioso.

Il progetto è stato giustamente tenuto segretissimo soprattutto ai prestigiatori, nota categoria di clonatori e riproduttori di cose altrui senza permesso, e che ha visto il suo creatore prendere per questo, tutte le cautele del caso.

Tra queste riuscire a tener fuori dalla sala dello spettacolo tutti i maghi facendo un passaparola segreto per la prenotazione dei biglietti che ha reso l’evento ancor più intrigante.

Questa scelta, opposta alla mia di qualche tempo fa al Teatro Alba di Roma l’ho trovata inizialmente molto radicale, ma a ben vedere credo si riveli essere quella giusta. Perchè fornire ad eventuali concorrenti lo spunto per vederti, copiarti, criticarti, invidiarti e magari rovinarti la festa? ( So quel che dico).

Lo spettacolo lo ha preparato dopo mesi (anni?) di formazione, presumo con l’aiuto di noti consulenti d’oltreoceano (ma underground) che devono essere quelli che hanno suggerito il modus operandi (SH-H-H–! It’s a Secret!) e a quel che so, presenterà diverse novità di impostazione, di linguaggio, di finalità, tale da rendere la performance originale, almeno nel panorama italiano ma forse anche oltre.

Non so altro, perchè  pur in amicizia, il progetto è rimasto segreto anche per me, ma so che il prestigiatore milanese di cui sopra è uno che fa le cose per bene, lavorando con costanza e passione e credo che i suoi spettatori si divertiranno.

Da questa pagina, gli faccio il mio in bocca al lupo e mi auguro abbia il riscontro che merita.

Dal canto mio spero di poter portare a breve e nuovamente il mio spettacolo  a Milano avendo così occasione di incontrarlo e potermi far raccontare a voce come è andata.

Detto ciò e visto l’argomento, direi che ci si possa rilassare con una canzone a tema.

PRIMA DI ANDARTENE DAI UN’OCCHIATA

ALL’HOME PAGE DI QUESTO BLOG

Estate spettacolare

19 aprile, 2010

Sono lieto che l’arrivo dell’estate ma anche la fine della primavera stia inducendo organizzatori di eventi, manager aziendali, gestori di teatri e privati cittadini a guardarsi in giro e a prenotare per tempo, il prestigiatore  e l’intrattenimento desiderato e ancor più contento che questa scelta stia cadendo così spesso su “Amabil-Mente”.

Vedo davanti un periodo scoppiettante e spero di poter assecondare tutte le richieste che stanno arrivando (purtroppo alcune si sovrappongono) ma come noto chi prima arriva meglio alloggia.

Per prenotare uno spettacolo, da Milano a Verona, da Torino a Roma, passando per Firenze fino a Napoli e Palermo: info@darus.it .

Buon lavoro.

PRIMA DI ANDARTENE DAI UN’OCCHIATA

ALL’HOME PAGE DI QUESTO BLOG

Campione italiano di magia ma c’è anche altro

15 aprile, 2010

Il campionato italiano di magia sta prendendo forma.  Nel mese di maggio si svolgerà a Saint Vincent un festival di magia tra i più importanti e meglio organizzati d’Europa e tra le tante iniziative contemplate si svolgerà anche quella di selezionare un campione italiano di magia.

Se dovessi spiegare tutto, illustrare l’organizzazione retrostante (Masters of Magic), parlare delle punte di lancia (Walter Rolfo, Circolo Amici della Magia di Torino, Silvan, Binarelli, Raul Cremona, Forrest, Arturo Brachetti ecc) non riuscirei a scrivere ciò che mi preme se non dopo un’infinità di parole. Ma scommetto che se ne sentirà parlare.

Questa iniziativa, nella sua declinazione televisiva sarà probabilmente tra quelle di maggior rilievo per elevare il gradimento e la conoscenza della magia nel grande pubblico. Tanti prestigiatori, maghi ed illusionisti provenienti da tutta Italia avranno modo di farsi conoscere ed entrare per pochi o per tanti secondi nelle case degli italiani (a seconda del successo che l’eventuale programma televisivo otterrà).

Attenzione. La magia però non è quella che mostreranno quei prestigiatori o per lo meno non è solo quella.  Le esibizioni magiche in questo campionato (termine sportivo che trasforma quella che viene chiamata Arte Magica, in una disciplina) avrà dei tempi di esecuzione televisivi (se non erro si va dai 3 ai 6-7 minuti). Questo va bene per la tv ma bisogna tener presente che fuori da questa l’artista deve poter gestire un tempo più lungo di buon intrattenimento e buona magia e soprattutto non deve solo stupire ma è chiamato ad affascinare, coinvolgere e perchè no shoccare e far discutere.

Ingaggiando qualcuno per esibizioni di piazza, nelle convention, nei teatri o anche per feste private allora va appurato se l’artista ha uno spettacolo rodato che regga all’impatto di un pubblico reale per il tempo desiderato.

Conosco tanti amici e colleghi prestigiatori con queste caratteristiche che operano in varie zone d’Italia e nessuno di questi, me compreso, parteciperà al campionato italiano di magia come non partecipano ai vari programmi televisivi che cercano maghi (gratis) da usare come utili idioti.

Sintetizzando: la tv può dare molto e lo testimoniano artisti televisivamente internazionali ma con ciò che ci ritroviamo in Italia (e le varie striscia la notizia e maghetti al gioco dei pacchi) è lecito diffidarne.

Il mago per essere gustato come merita, ha bisogno di tempi umani (non televisivi) si deve quasi poter  toccare, guardare negli occhi, sentire la sua voce. Oppure dovrebbe avere lo spazio e lo spessore di Derren Brown in Gran Bretagna.

Si deve poter assaggiarlo insomma, altrimenti è più difficile che penetri nell’anima e la magia diventa fuffa, non lascia niente.

Detto ciò sono sicuro che dal festival della magia di Saint Vincent verrà sicuramente qualcosa di buono e prezioso non solo con il campionato ma anche per tutto il resto che  è  in programma.

PRIMA DI ANDARTENE DAI UN’OCCHIATA

ALL’HOME PAGE DI QUESTO BLOG

Meteo magia, ovvero attenzione al tempo

15 marzo, 2010

Nel mio spettacolo non ci sono previsioni di nessun tipo. Esse sono fuori dai miei canoni magici che ruotano attorno alla passione per telepatia e lettura del pensiero.

Attenersi ad esperimenti del genere mi fornisce il vantaggio di  non dover prevedere i numeri del lotto. 🙂

Fuor di scherzo, le uniche previsioni che attraggono la mia attenzione sono quelle del tempo e del come cambierà nelle prossime settimane il mio lavoro.

Con l’arrivo del bel tempo (si spera) si aprono nuovi fronti per chi si esibisce in occasione di feste di piazza, spettacoli per matrimoni, spettacoli per locali, manifestazioni pubbliche e convention aziendali.

Parlando di esibizioni da tenersi all’aperto, su un palco, in un giardino o in una piazza, può essere utile ai maghi, neofiti e non, ragionare su come cambia il contesto.

Dall’abbigliamento del prestigiatore a quello degli spettatori (se fa caldo non ci saranno giacche o giubbotti da poter chiedere in prestito, se fa freddo far togliere un indumento allo spettatore non è sempre conveniente).

Chi usa fiamme e fiammelle dovrà stare particolarmente attento alle improvvise folate di vento e magari dotarsi di un’assicurazione perchè non si sa mai, folate che, tra l’altro, potrebbero spostare teli e foulard rivelando segreti e attrezzi nascosti (e succede a tanti purtroppo).

Inoltre, come sa chi lavora molto nelle piazze, è opportuno che il prestigiatore sia conscio che lavorare all’aperto è più dispersivo, ci sono le persone che passano, le automobili che suonano il clacson, cani che si azzuffano, sirene ed allarmi che stridono, piccioni che …. e ancora ancora, tante cose da tenere presente se non si vuol fare brutta figura.

Bisogna poi essere consapevoli che oltre al suono, va curata l’illuminazione, del palco e della platea e che probabilmente il pubblico sarà molto vario, in quanto a età, genere  ed interessi.

Ovviamente il contratto stipulato con chi gestisce l’evento deve prevedere il da farsi in caso di maltempo ed impossibilità di far svolgere lo spettacolo per cause non imputabili all’artista.

Ne tengano conto perfomer ed organizzatori.

PRIMA DI ANDARTENE DAI UN’OCCHIATA

ALL’HOME PAGE DI QUESTO BLOG

Si può trasformare un salotto di casa in un palcoscenico magico?

22 gennaio, 2010

Abitazione dove ospitare uno spettacolo

Nell’ambito musicale c’è chi, con esperienza e competenza, è riuscito a rispondere affermativamente alla domanda di cui sopra, portando artisti e pubblico sullo stesso palcoscenico in un ambiente intimo come quello domestico. Mi riferisco al progetto Salotto Live e ai concerti di ottimi artisti itineranti in varie città, Roma, Milano, Firenze ed altre ancora.

A questa attività auguro tutto il bene possibile e che si diffonda sempre più ed anzi vi invito a registrarvi per seguire le loro iniziative.

Ma al di fuori della musica? Se si vuole teatro, magia, mistero, è possibile avere a casa propria un intrattenimento di qualità senza sobbarcarsi tutti i costi? Butto li una proposta e mi rendo disponibile a realizzare qualcosa del genere nelle province di Roma e Firenze. Vediamo come va.

Se pensate di avere una casa ospitale e vi va, l’idea è quella di proporre una serata magica particolare da tenersi nella vostra abitazione.

Allo spettacolo in casa potranno accedere solo le persone invitate che, prima di una certa data, avranno prenotato un posto tra quelli disponibili.

Si può andare dalle 30 alle 200 persone a seconda della situazione e della casa a disposizione. Ognuno paga un biglietto per assistere ad un intrattenimento assolutamente inconsueto e che farà molto discutere i presenti, come fosse in teatro ma in realtà vivendo l’evento in una location molto particolare.

L’indirizzo dell’abitazione rimane segreto e conosciuto solo dagli invitati alla festa. Solamente a chi si sarà registrato su questo blog verrà inviato alcune ore prima dello spettacolo  un SMS con l’indirizzo esatto.

PRIMA DI ANDARTENE DAI UN’OCCHIATA

ALL’HOME PAGE DI QUESTO BLOG

Per mettere a disposizione la casa per uno spettacolo contattami all’indirizzo mail: info@darus.it .

A Carnevale ogni spettacolo non vale….

8 gennaio, 2010

A grandi passi dopo le feste, arriva anche il Carnevale.

Periodo foriero di feste, eventi, manifestazioni di piazza ed occasioni di spettacolo, da Venezia, a Viareggio, dalla Versilia in generale a un pò tutta Italia.

E’ evidente che gli eventi dedicati ad un pubblico in prevalenza di adulti per Carnevale che prevederanno un prestigiatore o uno spettacolo magico o un qualche altro intrattenimento carnevalesco che vada oltre la possibilità di aggirarsi mascherato nel luogo deputato,  pur essendo più rarefatti rispetto alle occasioni per i più piccoli saranno di qualità superiore e richiederanno maggiore attenzione nell’ organizzazione per il pieno successo. Molte altre cose avranno una qualità parrocchiale o trash.

Gestori di hotel, ristoranti, teatri e locali in genere, nonchè organizzatori di eventi privati devono però muoversi per tempo per trovare i professionisti del settore disponibili alle loro esigenze evitando i last minute che per forza di cose rischiano di avere condizioni  meno favorevoli in termini di possibilità di rientro degli sforzi fatti. L’alternativa è quella di avere nel migliore dei casi un animatore da villaggio turistico al primo ingaggio.

Questa scarsità di occasioni di feste per adulti con intrattenimento a Carnevale dà infatti una grande visibilità mediatica che è un peccato non cogliere.

A proposito di qualità dell’intrattenimento invito a visionare le mie garanzie ed il mio spettacolo poi se comuque pensate non vi serva un prestigiatore ma un’altra attrazione, contattemi ugualmente, sarò felice di consigliarvi qualche artista in base all’esperienza ed alle conoscenze che ho.

Buon Carnevale a tutti.

PRIMA DI ANDARTENE DAI UN’OCCHIATA A WWW.DARUS.IT O

ALL’HOME PAGE DI QUESTO BLOG

Auguri, appuntamenti confermati ed annullati

25 dicembre, 2009

Alla pioggia di auguri che sicuramente avrete ricevuto e inviato a, e dagli amici, aggiungo volentieri anche i miei.

Colgo l’occasione che siate arrivati su questa pagina per segnalarvi il prossimo appuntamento:

3 GENNAIO 2010

Grand Hotel & La Pace

Via della Torretta, 1
51016 Montecatini Terme (Pistoia)
tel. 0572 924 712

“Amabil-Mente”

Spettacolo di Magia con Mago Darus

Sara’ possibile assistere allo spettacolo anche non essendo ospiti dell’albergo, prenotando la cena presso il ristorante al numero sopra riportato.

Mentre è stato rimandato a data da destinarsi il seguente che avevo già annunciato:

15 GENNAIO 2010

Together Florence Inn (Bagno a Ripoli, FI)

Amabil-Mente di e con Mago Darus

Tel. +39.055.6822000 www.darus.it
Per informazioni e prenotazioni: 349 – 6943662.

Auguri e buone feste.

PRIMA DI ANDARTENE DAI UN’OCCHIATA

ALL’HOME PAGE DI QUESTO BLOG

Metti uno spettacolo in un ristorante fiorentino…

26 novembre, 2009

Dopo il tutto esaurito dei miei ultimi due  spettacoli al Teatro del Sale di Firenze, è in programma per gennaio 2010 un altro show evento con cena e spettacolo in un bell’hotel-ristorante della stessa città.

Poichè i posti non sono illimitati, data e dettagli saranno rivelati prima agli iscritti  al gruppo facebook dove le informazioni arrivano in tempo reale (clicca qui) poi a coloro che avranno scritto a info@darus.it o a chi lascia un messaggio su questo blog.

In breve vorrei che sulla sedia della foto ti sedessi tu. 🙂

State pronti.

PRIMA DI ANDARTENE DAI UN’OCCHIATA

ALL’HOME PAGE DI QUESTO BLOG

Il commento del dott. Bradburne, direttore Fondazione Palazzo Strozzi

19 novembre, 2009

A proposito degli ultimi eventi fiorentini cui ho partecipato, per conto della Fondazione Palazzo Strozzi ed in particolare con gli spettacoli tenuti al Teatro del Sale per gli eventi di contorno legati alla mostra sul Trompe d’oeil “Inganni ad Arte” sono particolarmente soddisfatto, sia perchè è stato registrato il tutto esaurito entrambe le serate,  sia per il riscontro del pubblico che ha risposto calorosamente alle mie sollecitazioni dandomi quella carica che chi calca le tavole di un palcoscenico ben conosce e che una volta provata diventa una sorta di droga.

Senza contare il fatto che con alcuni spettatori presenti si è aperta la possibilità di proporre il mio spettacolo in occasione di eventi e feste private che stanno organizzando.

Oggi però la soddisfazione è aumentata anche per avere ricevuto la recensione del Dr. James M. Bradburne, direttore generale della Fondazione Palazzo Strozzi testimone per due sere delle mie performance, alla cui opinione ovviamente tenevo particolarmente:

It was a pleasure meeting, working with and finally seeing the Mago Darus on the stage of the Teatro del Sale.

His performance is a combination of classic illusions, mixed with a contemporary feeling for psychology, timing and surprise, delivered in a reserved, low-key style that heightens, rather than diminishing, the impact of the illusions“.

(La sua esibizione è una combinazione di illusioni classiche, mescolate con una sensibilità moderna per la psicologia, tempismo e sorpresa, presentata in uno stile intimista e  riservato che aumenta, piuttosto che diminuire, l’impatto delle illusioni).

Thanks a lot, Dr Bradburne.

PRIMA DI ANDARTENE DAI UN’OCCHIATA

ALL’HOME PAGE DI QUESTO BLOG

Prossimi spettacoli in hotel

21 ottobre, 2009

Spettacolo in hotel

Come scritto giorni fa, mi diverte particolarmente realizzare spettacoli ed intrattenimento in hotel ed alberghi di un certo livello.

Ecco quindi che sono lieto di annunciare due future date, una prossima e l’altra per il 2010:

31 ottobre 2009
Serata di gala con il Mago Darus
HOTEL DA VINCI – Empoli
V.le Togliatti 157
Loc. Sovigliana di Vinci
50059 Firenze
Prenotazioni allo 0571.902083

03 gennaio 2010

Amabil-Mente

Spettacolo di magia e mentalismo di e con il Mago Darus                     GRAND HOTEL& LA PACE via della Torretta, 1  51016
Montecatini Terme (PT) TEL. +39 0572 9240

Quello che non vorreste

1 settembre, 2009

-Per contatti e preventivi: spettacoli@darus.it

Nell’organizzare una festa, un evento, un matrimonio o un meeting aziendale si deve selezionare l’intrattenimento e il rischio di incorrere in una fregatura, buttando via soldi, c’e’ sempre.

Quello che può succedere, sia che ci si trovi a Roma, Milano o a Canicattì, è che l’intrattenitore, il mago, il cabarettista non piaccia, non sia sulla lunghezza d’onda necessaria alla serata o che l’organizzazione non abbia tenuto conto delle  sue esigenze e che quindi il suo lavoro risulti poco valorizzato.

Fermo restando che una serata no, può davvero capitare a tutti, è chiaro che per non fallire nella scelta dell’intrattenimento, bisogna prendere delle precauzioni, verificare se l’artista ha delle buone referenze,  un portfolio clienti abbastanza nutrito, un cachet degno di questo nome (chi si fa pagare troppo poco, pensa di valere poco ed il più delle volte è vero) e qualora fosse possibile, magari anche incontrarlo prima (ma non sempre questo è agevole se l’artista lavora in tutta Italia, non potrà spostarsi prima solo per incontrare il cliente).

Dall’altra parte, per un prestigiatore per esempio, è importante sapere in che contesto lavorerà, se sarà atteso o proposto come sorpresa, se dovrà fare micromagia o scena e via dicendo.

Una buona combinazione di questi elementi porta a scegliere l’artista più adatto e a evitare figure barbine con i propri ospiti, clienti o colleghi di lavoro.

PRIMA DI ANDARTENE DAI UN’OCCHIATA

ALL’HOME PAGE DI QUESTO BLOG

Cose che fanno piacere

21 agosto, 2009

Ho ricevuto  dal titolare del Grand Hotel La Pace di Montecatini Terme, la mail che sto per riportare.

Inutile dire che mi ha fatto estremamente piacere, anche perchè, la persona che l’ha scritta è veramente speciale e fuori dal comune.

Basta vedere come vengono trattati gli ospiti del suo albergo e come lui sa gestire la struttura. I miei complimenti davvero. (i miei recapiti sono i seguenti:  spettacoli@darus.it – Cell. 349 6943662):

Ecco la sua recensione:

Immagine La Pace

Gentilissimo mago Darus,

vorrei ringraziarla per il bellissimo spettacolo che ha effettuato per Ferragosto nel nostro albergo.

Ci ha divertito, meravigliato ed emozionato.

I giorni successivi alla sua esibizione non si parlava d’ altro in albergo e molti ospiti hanno sin da adesso richiesto il bis per la prossima stagione .

Spero quindi che ci incontreremo di nuovo, anche se, visto che lei legge nel pensiero, e’ inutile che glielo dica perche’ lo sapra’ di gia’ …

L’ occasione mi e’ gradita per rivolgerle i miei distinti saluti

Avv. Francesco Pucci
Managing Director

Grand Hotel & La Pace
Via della Torretta,1 – 51016 Montecatini Terme, Pistoia , Italy
Tel.: +39 0572 9240 – Fax: +39 0572 78451
www.grandhotellapace.com

PRIMA DI ANDARTENE DAI UN’OCCHIATA

ALL’HOME PAGE DI QUESTO BLOG


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: