Posts Tagged ‘alessandro riccio’

Recensione da un addetto ai lavori – Alessandro Riccio

31 agosto, 2012

Alessandro Riccio, recita diligentemente Wikipedia, è un attore di teatro e cinema oltre che regista ed instancabile organizzatore di eventi e spettacoli.

Le sue esperienze formative vanno dalla regia alla recitazione, dalla sceneggiatura al trucco, ed in generale agli strumenti per la direzione artistica e produttiva.

È patron e ideatore del Festival “Il Mese Mediceo” rassegna di spettacoli, convegni e visite sulla famiglia de’ Medici e la sua storia. Numerose le collaborazioni come attore di prosa. È inoltre autore di cortometraggi e fiction.

Fondatore della casa di produzione TEDAVI ‘98, è produttore teatrale.

L’ho incontrato la prima volta andando a vedere il suo spettacolo dedicato alla magia incuriosito da come un attore e regista si sarebbe comportato affrontando esplicitamente e direttamente il mondo dell’illusionismo.

Mi piacque molto e rimasi ammirato dalla accuratezza con cui era stato ricreato un contesto magico narrativo interessando ed incuriosendo centinaia di persone segnando sempre il tutto esaurito in teatro.

Dopo di allora nessun altro contatto, fino a qualche giorno fa, in cui ho avuto il piacere d vederlo presente ad una delle mie serate di mentalismo.

Da settembre so che ha in programma tantissime interessanti iniziative a Firenze e non solo. Vi consiglio di aggiungervi ai numerosi che lo seguono perchè non ne resterete delusi.

Gli ho chiesto allora di inviarmi qualche riga di commento a ciò cui aveva assistito ed avendole ricevute oggi le pubblico calde calde:

Stupirsi non è facile. Farsi attraversare dall’entusiasmo ancora meno.          

Ma quando il mistero lo vedi da vicino e tutto sembra irrisolvibile allora l’impossibile diventa possibile.

Darus, con esperimenti e dimostrazioni apparentemente semplici, dinamiche e divertenti mi ha rapito per tutto il tempo che ero seduto in sala.

Quando la serata è finita ne volevo ancora, non per capire dove fosse il trucco (la magia senza mistero non ha senso) ma solo per divertirmi ancora.”

ALESSANDRO RICCIO

Annunci

Rafael il signore della magia – recensione

29 novembre, 2010

Il mago è un attore che recita la parte del mago” (Robert Houdin, prestigiatore francese del XIX secolo).

In prima nazionale, Alessandro RiccioMaria Paola Sacchetti, nei panni di Rafael e Angelique, ovvero di un illusionista e della sua assistente, sottopongono all’attenzione di una divertita platea, la parodia di uno spettacolo magico, che, come recita la promozione dello stesso propone:  “… numeri che hanno dell’incredibile e che lasciano le platee di tutta Europa a bocca aperta e a borsa vuota…”.

Lo spettacolo attingendo al “misterioso mondo dell’illusionismo, antichissima arte di spettacolo, che ha saputo attraversare le epoche cambiando volto secondo il gusto del pubblico e le evoluzioni della tecnica” narra, con allegra semplicità, una vicenda, attraverso le gesta dei due protagonisti, delineandone  il carattere, le fobie, le speranze ed il loro vissuto realizzando così, un quadro a tinte varie.

In una gradevole scenografia da prestigiatore di fine ottocento, uno strano e magnetico personaggio, Rafael, si esibisce insieme alla sua valletta, eseguendo con maestria (e lo dico da mentalista) piccole magie, in modo appariscente e simpatico.

Gli spettacoli sono però, anche occasione di furti e raggiri da parte della coppia che in tal modo sopravvive ai limiti della povertà.

Gustosi i fuoriscena, quello che accade prima e dopo gli spettacoli, il rapporto di amore odio dei due, tra vezzi, prove, sotterfugi, litigi e complicità, che impreziosiscono una drammaturgia che ricorda vagamente  laGrande Magiadi Edoardo de Filippo.

Ho quindi apprezzato lo spettacolo anche se consiglierei, ove ce ne fosse bisogno, di asciugare e rivedere alcune scene, che se pur gradevoli, forse prolungano lo show eccessivamente. Avendo parlato con Riccio dopo lo show, so che ne è consapevole.

Rafael, il signore della magiaè una produzione teatrale di Alessandro Riccio. Da segnalare il tutto esaurito del Teatro Lumiere per tutte e tre le date previste e la bravura degli attori.

PRIMA DI ANDARTENE VIENI A TROVARCI IN HOME PAGE E SE VUOI, LASCIA UN COMMENTO.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: