Posts Tagged ‘mago milano’

Prima regola: essere il migliore nella stanza

21 maggio, 2013

Gli amanti dei thriller lo vedranno, gli amanti della magia anche. Poi ci sono coloro cui piace Morgan Freeman e Micheal Caine, infine coloro che amano il mistero, quelli che guardano comunque  il film del momento e chi non avrà di meglio da fare una sera di mezza estate. Ho idea insomma, che il film in uscita italiana per l’11 luglio, You see me, i maghi del crimine, avrà un pò di riscontro, considerando l’uscita estiva.

Di certo maghi,  prestigiatori e mentalisti lo apprezzeranno poichè, a giudicare dal trailer si delineano dei personaggi molto dinamici ed in gamba. Se si pensa che uno dei protagonisti, interrogato dalla polizia si sfila in un lampo le manette per infilarle di scatto a chi lo interroga dicendo: “prima regola per un mago, essere il più in gamba nella stanza” non si può non prevedere come tutta la categoria sarà indotta ad immedesimarsi nel personaggio, si spera, con cognizione di causa o almeno pensandolo quando si sarà soli.

Fuor di scherzo “chi non ama un bel numero di magia?” è un’altra delle frasi cult del film, che ovviamente condivido e che vorrei fosse sempre più presente nel pubblico. Si parla di BEL numero di magia. E non tutti lo sono. Imparate  a distinguere.

Sarò tra quelli che il film lo vedrà perchè mi diverte il genere, tu fai come credi, sui gusti non si discute. Ovviamente qualora dovessi lavorare per te, non aspettarti piovere banconote, ne di sparire a Roma per riapparire a Milano. Tutto ciò potrebbe anche avvenire, ma poichè sono un mentalista, avverrebbe solo nella tua mente, una volta  in ipnosi o sotto suggestione.

Detto ciò, ci vediamo al cinema o vuoi provare l’emozione dal vivo? Nel caso compila il form.

Annunci

Una festa sul filo del rasoio

31 gennaio, 2012

Qualche giorno fa, ho vissuto una di quelle esperienze professionali che per un soffio poteva restare come un ricordo amaro da mentalista ma che, invece si è tramutato in un bell’evento dove conoscere persone con una, sempre gradita, raccolta di plausi e consensi.

L’occasione è stata la festa a sorpresa per il compleanno di un imprenditore di successo, a Milano.  Con moglie e collaboratrice del “festeggiando”, concordando il programma della serata, avevamo individuato in due interventi fruibili da tutta la sala  la formula migliore per intrattenere gli ospiti (circa 200 persone in piedi durante un cocktail).

Pronto per la serata di gala, assisto all’arrivo del festeggiato e dei suoi amici, tutti estremamente eleganti in una location di prestigio molto ampia ed esclusiva. Luci soffuse e musica in sottofondo. Tra i presenti anche qualche volto noto dello show-business.  Cerco di rimanere in disparte per evitare che il festeggiato venga a chiedere conto della mia presenza prima del tempo, non potendomi annoverare tra le sue conoscenze.

Arrivati al momento concordato, parto con il mio intervento. L’idea era quella di proporre un quarto d’ora di esperimenti di telepatia e poi a fine serata integrare con altre dimostrazioni di mentalismo, sempre nella formula dello spettacolo su pedana.  A metà del numero è però evidente che qualcosa non fila come deve. In sala c’è molto brusio e malgrado sia microfonato non è facile seguire quello che propongo. Molti si distraggono.

Terminata l’esibizione mi viene fatto presente che forse non è il caso di programmare il secondo intervento, dato che effettivamente le condizioni della location, vuoi per il tipo di illuminazione, vuoi per la forma della sala, non permette di godersi appieno quanto andavo mostrando. Mi si invita quindi a ritenere concluso il mio impegno e a godermi la festa.

Ovviamente una simile conclusione non mi avrebbe per nulla soddisfatto. Decido quindi di gettarmi nella mischia entrando in  contatto diretto con i capannelli di persone che si erano creati per provare a realizzare degli esperimenti con il loro coinvolgimento personale (micromagia).

E’ stata la chiave di volta. Dopo 10 minuti che avevo iniziato ad intrattenere alcuni ospiti, ho cominciato ad avere richieste da tutti gli altri che, avendo sentito ridere, gridare e dimenarsi volevano partecipare assolutamente a qualche esperimento.

E’ finita che gli organizzatori mi hanno chiesto di presentare qualcosa a diverse persone, ai proprietari della location e a chiunque capitasse a tiro che non fosse già stato precedentemente coinvolto.

La festa è finita con piena soddisfazione mia ma soprattutto, che è la cosa importante, del cliente, del festeggiato e dei suoi ospiti.

Ma non ho raccontato quest’aneddoto per incensarmi quanto perchè la serata mi ha ricordato la dinamica di una partita di calcio in cui le variabili sul risultato finale sono state tante, dal cambio di modulo di gioco, al gol sulla linea di porta, all’incremento del vantaggio conseguito in zona cesarini. Ricordandomi che il pallone rotondo e degli ostacoli possono sempre emergere.

Fuor di metafora, è stata una serata con segno positivo ma perchè alle spalle c’era l’esperienza di tanti spettacoli per eventi, la determinazione a far bene comunque ed il desiderio di lasciare ai propri clienti sempre il massimo della soddisfazione modificando sul campo la tipologia di intrattenimento da proporre ai presenti. Spero a giorni di poter pubblicare anche un estratto della documentazione fotografica dell’evento.

PUOI INGAGGIARE DARUS IN TUTTA ITALIA. CONTATTALO SU:

– ) WWW.DARUS.IT

-) http://www.youtube.com

-) DARUS IL MAGO SU FACEBOOK

-) L’HOME PAGE DI QUESTO BLOG

Ospite di una diabolica tv lombarda :-)

5 maggio, 2011

Mercoledi’ 11 maggio 2011 per la prima volta sarò ospite attivo di una trasmissione televisiva del nord Italia.

Mi ero sempre rifiutato di partecipare a qualunque programma tv riconducibile a competizioni più o meno omogenee tra talenti veri o presunti (La botola, Cultura Moderna ed altri ancora) . Queste trasmissioni sono solite acquisire maghi e prestigiatori professionisti e non solo, sempre gratuitamente, per fare spettacolo o meglio audience, spesso a spese di chi si esibisce, senza dare modo di esprimersi e farsi conoscere davvero. Nè come persona  nè come artista di spettacolo.

Il luogo del delitto dove invece mi sono fatto coinvolgere, e molto volentieri, è la popolare trasmissione in diretta da Milano, ma visibile in tutta la regione, CocktailMania condotta da Laura Costa su Lombardia Channel.

Il format parte proprio dallo spunto del “cocktail” per affrontare un “tema specifico – parola chiave” da differenti punti di vista e con la voce di diversi ospiti, ognuno con le sue caratteristiche e competenze. Tra questi, ci sarà anche il sottoscritto, legando la mia presenza ai segreti come “illusione – magia – professione” …

La puntata di mercoledì 11 maggio avrà come punto di partenza la parola “SEGRETI …. Trucchi e misteri, divertenti o pericolosi… la verità come scelta e strategia“. Durante il talk show si parlerà anche dei diversi aspetti della professione magica, degli happening a cui vengo normalmente chiamato ad intervenire (convention aziendali, feste private), di reazioni del pubblico, della preparazione, dei riti e dello studio che stanno dietro a ciò che appare agli spettatori.

Della tv  mi fido sempre poco, tanto più che non sono certo di saperla ben governare. Mi auguro comunque di riuscire a comunicare l’amore per la magia e l’importanza del senso del mistero che nulla c’entra con il “trucco” (che tutti possono  cercare di eseguire e) che è invece solo un accessorio necessario ma non sufficiente e di far capire come la magia possa rendere una serata come tante un’esperienza magica ed indimenticabile.

Il fatto che pratichi magia e che il canale sia il 666 del digitale terrestre in Lombardia, è solo un diabolico dettaglio che magari si noterà nella micromagia che andrò a proporre in quella sede. 🙂  Alla prossima allora  e stavolta è proprio il caso di dire: ci vediamo.

PER INGAGGI IN TUTTA ITALIA  E PER CONTATTARE DARUS PUOI VISITARE:

– ) WWW.DARUS.IT

-) DARUS IL MAGO SU FACEBOOK

-) L’HOME PAGE DI QUESTO BLOG

Referenza spettacolo aziendale Milano

11 settembre, 2009

Continuo con la pubblicazione delle referenze che nel corso del tempo ho raccolto dai miei clienti. Di seguito una recensione aziendale di qualche mese fa, per un intrattenimento in provincia di Milano:

 

“Gentilissimi,
Dichiaro che il Mentalista Darus è stato protagonista della performance di micromagia ai tavoli (close up) in lingua inglese, tenutasi durante la serata sociale del 26 Aprile 2009 presso il Ristorante Fossati di Triuggio, in occasione del 17th EARCR International Meeting (Triuggio, 23-27 Aprile 2009).

Protagonista di uno spettacolo di alta qualità, molto gradito dagli ospiti, soddisfacendo di gran lunga i requisiti contrattuali.”

Valentina Giordano
Congress Division
MZ Congressi srl

PRIMA DI ANDARTENE DAI UN’OCCHIATA

ALL’HOME PAGE DI QUESTO BLOG

Quello che non vorreste

1 settembre, 2009

-Per contatti e preventivi: spettacoli@darus.it

Nell’organizzare una festa, un evento, un matrimonio o un meeting aziendale si deve selezionare l’intrattenimento e il rischio di incorrere in una fregatura, buttando via soldi, c’e’ sempre.

Quello che può succedere, sia che ci si trovi a Roma, Milano o a Canicattì, è che l’intrattenitore, il mago, il cabarettista non piaccia, non sia sulla lunghezza d’onda necessaria alla serata o che l’organizzazione non abbia tenuto conto delle  sue esigenze e che quindi il suo lavoro risulti poco valorizzato.

Fermo restando che una serata no, può davvero capitare a tutti, è chiaro che per non fallire nella scelta dell’intrattenimento, bisogna prendere delle precauzioni, verificare se l’artista ha delle buone referenze,  un portfolio clienti abbastanza nutrito, un cachet degno di questo nome (chi si fa pagare troppo poco, pensa di valere poco ed il più delle volte è vero) e qualora fosse possibile, magari anche incontrarlo prima (ma non sempre questo è agevole se l’artista lavora in tutta Italia, non potrà spostarsi prima solo per incontrare il cliente).

Dall’altra parte, per un prestigiatore per esempio, è importante sapere in che contesto lavorerà, se sarà atteso o proposto come sorpresa, se dovrà fare micromagia o scena e via dicendo.

Una buona combinazione di questi elementi porta a scegliere l’artista più adatto e a evitare figure barbine con i propri ospiti, clienti o colleghi di lavoro.

PRIMA DI ANDARTENE DAI UN’OCCHIATA

ALL’HOME PAGE DI QUESTO BLOG

Prestigiatori a Milano

27 agosto, 2009

Milano è la città da cui provengono le richieste di prestigiatori spettacoli di magia non ordinari, tra le più interessanti e prestigiose.

Famose ed importanti sono le convention milanesi, i meeting e le cene aziendali ma anche gli esclusivi party dove possono esibirsi artisti di rango superiore.

A Milano non è strano esibirsi in lingua inglese dato che il cliente è spesso straniero e la cosa è sempre intrigante.

Per questa fine estate ho già qualche impegno per feste private milanesi e spero davvero che continuino ad aumentare.

Chi volesse contattarmi lo può fare ai soliti recapiti: spettacoli@darus.it o al cell: 349 6943662.

E’ poco elegante farlo notare ma dato che mi si dice che ciò che propongo si distingue da tutto ciò che si può aver già visto ne prendo atto sapendo che questo per un mago, un illusionista ed un intrattenitore conta molto. Anche a Milano.

PRIMA DI ANDARTENE DAI UN’OCCHIATA

ALL’HOME PAGE DI QUESTO BLOG


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: