Posts Tagged ‘mentalista dei vip’

Le mille facce del mentalismo

25 ottobre, 2016

Un artista esibisce se stesso, se è un performer, o le proprie opere se è un pittore, uno scultore ecc. A meno di non chiamarsi Bob Dylan e non considerare nemmeno l’accademia svedese che gli assegna un nobel, si ha necessità di essere visibili, riconosciuti, reperibili e ben voluti.

Ecco perché sul proprio sito o sui social, fioccano gallerie video-fotografiche a non finire. Si passa dall’immortalare artisti che si esibiscono in luoghi anonimi e deprimenti ad ambienti altolocati ed esclusivi, dalle pizzerie suburbane ad importanti teatri. Ad ognuno il suo per quel che riesce e sa fare a seconda della propria clientela e del proprio genere.

Quando parlo di mentalismo raffrontandolo con altre tipologie di spettacolo, mi piace sottolineare una particolarità, evidente ma non ovvia: A differenza di un prestigiatore, un attore o di un comico, che possono esibirsi anche davanti uno specchio o in un teatro vuoto, il mentalista ha bisogno di almeno uno spettatore, una “mente altra” affinché possa generare i suoi esperimenti o le sue dimostrazioni.Ha bisogno di un’interazione. Non può leggersi il pensiero da solo, diciamo.

E’ quindi per questo può definirsi un “artista socializzante” che necessita di partecipanti per esprimersi. Senza questi, semplicemente non è.

Ecco perché in questo video mostro, in 150 secondi, il pubblico, i visi, le facce, le espressioni di chi mi concede la propria attenzione e la propria socialità in qualcuno dei tanti eventi in cui ho la fortuna di lavorare. Buona visione.

Annunci

Non è facile stupirmi – recensione di R. Preatoni

28 giugno, 2012

“Non è facile stupirmi, e Darus lo ha fatto.

Innanzitutto perchè se pur dilettante, io sono un suo “collega” e di magia mastico da decenni. Non è facile sorprendermi quindi, così come non è facile tenere alta l’attenzione di un pubblico di alto livello, che ne ha viste di cotte e di crude ma Darus ci è riuscito benissimo con spettacolo di magia, cartomagia e mentalismo.

Ed è su quest’ultimo che vorrei porre l’accento: Darus ha saputo intrattenere con effetti di livello i miei ospiti che a tratti si sono sentiti letteralmente “posseduti” da quel mago in frac che riusciva sempre e comunque ad indovinare cosa avessero per la testa.

Darus non è solo bravo tecnicamente e artisticamente ma è anche super-simpatico e alla mano. Decisamente l’artista che vorrei sempre al mio tavolo.”

(leggi altre recensioni: festa, convention, hotelconvegno internazionale, altro).
Roberto Preatoni
Amm.re Delegato Casanuda.it
392 90 96662  02 899 52 444

Matrimonio che vai…

8 marzo, 2012

Organizzare una bella festa di matrimonio non è per nulla facile ne scontato. Lo testimonia il fiorire di corsi per Wedding Planner che si vede in giro, segno che c’è domanda di qualità. Sempre più persone comprendono che se si vogliono distinguere,  consigli e prestazioni dei  professionisti del settore sono necessari se non indispensabili.

Magari si trovano le location migliori, gli artisti, i prestigiatori e/o musicisti più adatti, gli abiti, gli inviti, un menù perfetto ma poi un dettaglio può inficiare la percezione dell’evento e ridurre la soddisfazione che invece deve essere la giusta moneta con cui vengono ripagati gli sforzi fatti. Quindi pensateci. Se potete è meglio spendere qualcosina in più ma avere una garanzia di successo maggiore piuttosto che essere come canne al vento.

A proposito di matrimoni ben organizzati, qualche giorno fa ho avuto il piacere di lavorare ed esibirmi in un ricevimento incantevole in una rinomata località turistica italiana.

Belli tutti, gli sposi, gli ospiti e persino il personale. Un matrimonio vip. Io l’unica eccezione ma per fortuna ho nella mia faretra altre frecce. 🙂

Mi sono divertito ad condividere con gli ospiti le mie capacità e ad eseguire esperimenti mentali un pò ai tavoli ed un pò ai gruppi di persone che di volta in volta si creavano dopo la cena, nonchè a tutti coloro che poi venivano a chiedermi  di vedere qualcosa di specifico  (il fatto che siano molti a farlo, mi carica sempre di grande energia).

Dopo di me, è stata la volta della musica e sono iniziate le danze. Con la sorpresa di Gerry Calà, vero e proprio istrione dello spettacolo che ha saputo divertire e intrattenere molto bene tutti gli invitati. Simpatico.

Penso che i presenti ricorderanno a  lungo una festa del genere. Complimenti agli sposi e grazie per aver riposto in me la vostra fiducia.

Clicca sul bottone per saperne di più


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: