Posts Tagged ‘spettacoli per turisti firenze’

L’Inferno di Dan Brown (e Dante) a Firenze

7 giugno, 2013

duomo firenze 1

Credi al caso? Al destino? Alla fortuna? O tutto è frutto e conseguenza delle proprie azioni? Personalmente sono per quella visione macchiavellica della vita per cui, se la fortuna (o il destino) è paragonabile ad un fiume, allora il nostro agire e la nostra influenza sono gli argini che possiamo costruire per controllarne l’arrivo senza esserne travolti o per dirigerne il corso e facendogli prendere una certa direzione.Coperrtina italiana di Inferno di Dan Brown

In questi giorni per Firenze si aggira Dan Brown, l’autore di best seller come “il Codice da Vinci” edAngeli e Demoni ed ora del thriller improntato su Dante l'”Inferno” e la Divina Commedia attraverso le vicende vissute dal protagonista Robert Langdon.

Ha presentato il libro a Palazzo Vecchio, ha (ri)visitato la città, che evidentemente aveva già visto, data la precisione delle descrizioni toponomastiche nel suo romanzo e si è fatto intervistare da Vittorio Zucconi nella manifestazione denominata “Repubblica delle ideeche perdurerà fino a domenica.

Parlo di ciò perchè la mia attività di intrattenitore e mentalista si sta intrecciando con i contenuti di Inferno.

Da mesi infatti ho in preparazione (e da ottobre sarà distribuito) un nuovo mystery show, per italiani e non, sui misteri di Firenze in generale e su Dante Alighieri in particolare. Il fatto che nell’Inferno di Dan Brown si citi, come luogo dove accadono cose importanti e misteriose nell’economia della storia, proprio la via dove vivo è un ulteriore conferma che il caso non esiste (come diceva il maestro del maestro di Poh, in Kung fu Panda) e che questo nuovo spettacolo doveva proprio nascere su queste tematiche.

Quindi cari lettori attuali e futuri di Inferno ora lo sapete. La prossima volta che a Firenze (o in altre città) vorrete rivivere alcune atmosfere della storia, sapete che un modo c’è.

Se intanto voleste esprimere il vostro parere sul romanzo, questo potrebbe essere  lo spazio adatto.

Per richiedere  informazioni clicca sul logo:

Logo Darus

Annunci

“Firenze insolita”, facciamo un esperimento (di magia)

18 ottobre, 2010

Leggo con curiosità un comunicato del comune di Firenze, circa un’iniziativa (dal 23 ottobre al 7 dicembre), denominata Firenze insolita relativa al Quartiere 1, ovvero al centro storico, Piazza Signoria e dintorni.

Si parla di far riscoprire, ai fiorentini e non,  la città, le sue arti, i suoi artigiani. Questo argomento mi induce a fare un esperimento dell’incompiuto, dato che sfiora un progetto che ho in sospeso da tempo, ma che, colpevole il tempo tiranno non so quando riuscirò a concretizzare e per gioco inserisco sottolineandoli degli appunti da legare alle frasi colorate negli stralci del comunicato che ho scovato in rete:

Conoscere i luoghi più intriganti del Quartiere 1, quelli meno conosciuti, più insoliti dal punto di vista culturale, artigianale, religioso. …. scoprire luoghi di sosta dove rinfrancare le gambe (se fosse semplice accogliere i turisti in centro per un intrattenimento magico anche presso la mia sede, mi aggregherei volentieri) , ma anche lo spirito.

L’iniziativa è del Quartiere 1, si chiama “Firenze Insolita” ed è stata presentata stamani in Palazzo Vecchio dall’assessore alla cultura Giuliano Da Empoli , dal presidente del Quartiere 1 Stefano Marmugi, dai presidente della commissione cultura e sviluppo economico del Quartiere Ornella Grassi e Roberto Nativi e da Attilio Romano direttore della Renault di Firenze maggiore sponsor dell’iniziativa insieme a molti altri.

Fra i contributi anche quelli delle categorie economiche, di artigiani, professionisti (ah saperlo…), guide, commercianti, Apt, Musei fiorentini, Comune, provincia, Regione. “Mi piace – ha detto l’assessore Da Empoli la filosofia che accompagna questa iniziativa, quella di andare alla ricerca di luoghi diversi, ‘laterali, ma che rendono i cittadini e turisti protagonisti in prima persona (potrebbe essere lo spot di uno spettacolo di magia) e non solo visitatori che contemplano le bellezze della nostra città.”

La rassegna è divisa in 4 parti principali: Firenze dello Spirito, Firenze dell’Artigianato, Firenze Goliardica, Firenze di Ieri e di Oggi.

Firenze Insolitaha detto il presidente Marmugi– nasce come una reale volontà da parte del Quartiere 1 di far riscoprire ai fiorentini e non, la nostra bellissima città, puntando sulle cose inusuali, “insolite”,( e qui davvero il mistero e la magia si imporrebbero), le meno visitate ma forse le più tipiche di Firenze”.

Chissà se a qualcuno, non solo a Firenze, ma magari a Milano, a Roma, Verona o in altre città d’arte, venisse in mente di poter convogliare altre forze oltre quelle ufficialissime.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: