Posts Tagged ‘spettacoli piazze’

Un tranquillo week end di mistero

17 marzo, 2009

“Ho lavorato per la mia formazione ed il mio miglioramento.”

Non è un manager aziendale a dirlo e neanche il mio commercialista ma io, in qualità di professionista della magia.

Non sono legato a club di magia ufficiali, nè ad associazioni magiche, cosa tipica fino a qualche tempo fa, ma ora sempre meno necessaria, grazie ad Internet ed a causa dell’affarismo sfrenato sviluppatosi nel settore e che oramai fornisce qualunque cosa a chiunque, basta che paghi (giuro non sto parlando di politica italiana, anche se potrebbe sembrare). E senza verificare un vero interesse.

La conseguenza è che molti si sono disinnamorati delle istituzioni (magiche) ed sono entrati nella Carboneria, ovvero, hanno allacciato una serie di relazioni personali, non frutto di interessi economici ma di mutua assistenza, cercando e trovando chi potesse essere reciprocamente di sostegno ed arricchimento professionale, senza pagare tessere o prebende.

Anni fa, il destino ( o meglio una mail list di nome Il Sortilegio) mi ha fatto incrociare e relazionare con un gruppo di persone con un bagaglio culturale simile al mio. Non tutti vivono di magia in tutto o in parte, non tutti si esibiscono in feste, spettacoli, piazze ed eventi, ma tutti sono appassionati studiosi e conoscitori di molte tecniche oscure ai più.

Con loro, noti finora solo via web, avrò a breve l’occasione di passare un week end di scambio e crescita culturale e di questo sono oggi particolarmente soddisfatto.

Perchè lo scrivo? Perchè voglio che i miei clienti sappiano e capiscano che un professionista per esser tale, deve continuamente aggiornarsi e migliorarsi oltre ad arricchire il proprio repertorio.

Questa è ciò che permette di offrire un intrattenimento di qualità sopra gli standard giustificandone il prezzo.

PRIMA DI ANDARTENE DAI UN’OCCHIATA

ALL’HOME PAGE DI QUESTO BLOG

Annunci

Spettacoli di piazza, un amarcord

19 maggio, 2008

Capita di esibirmi in piazza con il mio spettacolo e tante sono in questo periodo le richieste, ogni volta con la specifica apposita: spettacoli di piazza, spettacoli per feste in piazza, spettacolo per piazze in festa ecc ecc.

Quasi sempre l’optimum e’ un’ora abbondante con qualcosa che coinvolga, stupisca e diverta il pubblico.

Un one man show divertente e professionale.

Nel tempo, con molto lavoro e molti errori, la maturità e l’esperienza è aumentato anche il gradimento del pubblico. Grande merito lo hanno avuto i consigli dei colleghi artisti con cui collaboro e dei tanti spettatori che mi hanno scritto nel tempo o aspettato dopo uno spettacolo per commentare insieme quanto avevano appena visto e vissuto.

Se riuscissi a trovarlo, metterei in rete un mio video in cui all’età di 18 anni mi esibivo, in qualità di prestigiatore, come intermezzo tra diversi gruppi musicali in una festa di piazza vicino Latina.

Una tragedia. Ripetevo di continuo la parola “allora” tra un’affermazione e l’altra e le cose che proponevo erano tutt’altro che misteriose o particolarmente magiche. 🙂

La cosa più terribile però era che rivolgendomi a singoli spettatori, perchè venissero ad aiutarmi, questi si rifiutavano categoricamente. Considerando che oggi, nel mio spettacolo posso coinvolgere anche 30 volontari sul palco direi che le cose per fortuna sono cambiate.

Insomma per chi assistè a quella performance fu una tortura. Quel video continuo a cercarlo perchè mi rimanga da monito un domani dovessi montarmi la testa.

Chi invece mi assume oggi o vuole farlo, su richiesta riceve anche il link a dei video online riservati che servono a farsi un’idea di ciò che davvero propongo. Contattatemi a info@darus.it .

PRIMA DI ANDARTENE DAI UN’OCCHIATA

ALL’HOME PAGE DI QUESTO BLOG e lascia un commento

Spettacoli per feste e piazze

26 marzo, 2008

Spettacoli per feste e piazze

Tra qualche settimana, finalmente sarà di nuovo possibile tornare ad esibirsi all’aperto durante feste e manifestazioni. Immagino che in questi giorni preparativi, accordi e contatti siano al mille per mille e che tutti quelli che fanno il mio mestiere con un minimo di successo stiano ricevendo proposte e richieste.

L’Italia è piena di festival, fiere, mostre ed happening che cercano di alleviare la noia dei programmi televisivi che in estate, se possibile, diventano ancora più poveri di novità.

E’ facile quindi trovare una sfilata di moda, un concorso di bellezza, una festa della birra con in programma uno spettacolo, una serata di gala, un intrattenimento e tanta gente che aspetta di divertirsi.

Purtroppo spesso questi spettacoli propongono quanto di peggio si possa trovare in giro, con intrattenimenti dozzinali, presentatori veraci e veline volgarotte che non fanno altro che fare appello ad istinti primordiali, battute facili e doppi sensi.

Ecco quindi che spettacolo di piazza diventa spesso sinonimo di basso livello culturale e che il pubblico più raffinato, esigente ed avvertito rimane deluso e poco soddisfatto.

Alcuni comitati organizzativi però si distinguono da questo desolante panorama preferendo spendere qualcosa in più per offrire uno spettacolo di alta qualità, originale e possibilmente non televisivo.

La magia, il mentalismo, l’illusionismo possono essere una soluzione se si individua il prestigiatore adatto.

Ma come fare per sapere se un artista che si propone sul mercato vale quello che costa?

Semplice, chiedergli delle referenze, numeri di telefono, portfolio clienti, email e contatti dei suoi ultimi datori di lavoro. Verificare sul campo che i suoi clienti siano soddisfatti e che il suo spettacolo piaccia.

Qualunque buon professionista non ha remore nel fornire qualche contatto cui ci si possa rivolgere per saperne di più. Sono informazioni utili in primo luogo per la propria attività.

Sono sempre contento quando mi viene chiesto, dato che capisco che il mio interlocutore non è l’ultimo arrivato, e che è consapevole che la qualità si paga, non trovandosi dietro l’angolo.

Alla fine non è questione di prezzo, ma di offrire davvero ciò che si promette e che dovrebbe essere ciò che il cliente sta cercando: un intrattenimento per il pubblico che partecipa alla manifestazione e che, al termine dello spettacolo, dovrà essere ancora più contento di essere intervenuto a tale evento.

Tutto ciò vale per gli spettacoli di piazza come, del resto per le feste private e le serate aziendali.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: