Posts Tagged ‘spettacolo per aziende’

Nessuno è perfetto soprattutto il Mentalista

15 ottobre, 2019

Spettacolo Roma Mentalista Darus

 

Nel momento in cui una persona ha l’occasione di vedere un mentalista all’opera, può giudicarlo in molte maniere. Ciò dipende dalle sue personali preferenze ed attitudini per esempio, dal suo vissuto, dalle sue aspettative e dalle sue necessità, ma anche dalla personalità del mentalista, da come egli si pone, da quel che realizza e da come sceglie (o può) di comunicarlo.

Quando circa 20 anni fa, mi esibii nel mio primo evento aziendale di rilievo, con molta incoscienza e tanta inesperienza, mai avrei pensato di diventare una sorta di esperto di questo genere di appuntamenti e che sarebbero poi stati  gli stessi clienti ad attivare il passaparola nell’ambiente.

 

Mentalista Darus spettacolo Roma

Per mia fortuna ho vissuto contesti estremamente diversi e avendo l’occasione di fare tantissimi e fantasiosi errori nel corso degli anni, dando corpo ad imprecisioni e mancanze che, mi hanno segnato profondamente ma che hanno contribuito a costruire l’esperienza professionale che oggi posseggo.

Ci sono stati errori di organizzazione ed inesperienza come il dimenticare uno delle componenti dell’abito da indossare, ritrovandomi in camerino senza pantaloni o con le tasche della giacca nuova ancora da scucire, le macchie di cibo sulla camicia procurate 2 minuti prima dello show o il rendermi conto di avere un aspetto trasandato solo quando ero in procinto di arrivare dal cliente poi ci sono stati gli errori che si sono riverberati sugli spettacoli quando li ho preparati poco e male, avendo scarsa capacità di gestione del pubblico o degli imprevisti.

Se mi soffermo a pensare al mio mentalismo, mi impressiono pensando al repertorio  di cui oggi dispongo, distillato dal materiale che ho dovuto selezionare, studiare, progettare, scegliere, scartare, testare e ritestare davanti a pubblici di entità numerica e culturale diversa, affrontando reazioni fredde, tiepide od entusiaste, avendo come riscontro sorrisi, risate,  applausi di circostanza o di gradimento, lacrime  di commozione o ostilità preconcetta. Nulla dovuto al caso, ma conseguenza delle mie azioni.

Gli avversari sono sempre la noia, la complessità, l’essere cervellotici, l’inutilità e la impermeabilità alle emozioni degli spettatori. Talvolta si risulta troppo veloci e superficiali, altre prolissi e verbosi. Uno degli errori più insidiosi ancora oggi, anche tra i colleghi è la tendenza ad essere didascalici  quasi come si presentasse una conferenza scientifica invece di aprirsi, cuore e mente, al pubblico permettendogli di entrare in connessione attraverso il piano emotivo.

Dopo tanti sbagli ho scoperto una cosa, per il mio lavoro, molto utile: gli errori materiali possono sempre ripresentarsi: potrà capitare di rivelare una parola pensata non esattamente nel modo in cui è stata pensata, il numero trovato potrà non essere necessariamente preciso all’unità e potrei anche dimenticarmi di lucidare le scarpe che indosso in scena, ma se il rapporto con il pubblico rimarrà sincero allora tutti troveranno la giusta emozione che tanto si cerca, affinché si possa vivere quell’esperienza speciale che rimane impressa per molto molto tempo che si realizza con il vero mentalismo.

 

Serata Cuki Cofresco e Nuova Poliver – la recensione

6 novembre, 2014

Quando, esibendomi, vivo delle belle emozioni spesso è perché le persone attorno a me hanno fatto altrettanto. L’ empatia è fondamentale per apprezzare ciò che si fa.

In un castello molto d’atmosfera dove cenavano manager e dirigenti di due aziende legate tra loro da un forte sodalizio commerciale, ho avuto la possibilità di proporre degli esperimenti mentali a distanza ravvicinata e poi di esibirmi con il mio spettacolo di mentalismo dedicato a tutti i presenti.

Ecco le reazioni:

Per informazioni e richieste cliccare qui.

Convention aziendale

22 settembre, 2008

Darus durante lo spettacolo aziendale

Darus durante lo spettacolo aziendale

La convention di Ischia è stata molto stimolante. Avendo in questa occasione l’opportunità di lavorare insieme a degli amici e colleghi per intrattenere i presenti durante la cena ho avuto il pieno riscontro di quanto un effetto magico o un esperimento telepatico raccolgano il gradimento degli spettatori.

Grazie alla professionalità di maghi e prestigiatori come coloro che mi hanno affiancato e che ho voluto in questa occasione,  i commensali si sono scaldati ed hanno continuato a divertirsi (come del resto avevano fatto durante il pomeriggio) durante la cena servita nel lussuoso hotel Regina Isabella.

Il mio spettacolo, che ha chiuso la serata, è stato quindi seguito con particolare attenzione e partecipazione dalla platea italo-iberica. Sicuramente una serata intensa in compagnia di manager, direttori ed amministratori di un’importante azienda che grazie alla magia si sono dimostrati allegri ed alla mano accogliendo il mistero e la meraviglia dentro di loro.

PRIMA DI ANDARTENE DAI UN’OCCHIATA

ALL’HOME PAGE DI QUESTO BLOG


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: